PROGETTO CASA BEREKET | CASTEL DEI BRITTI

PROGETTO CASA BEREKET | CASTEL DEI BRITTI

Comunità di accoglienza e integrazione sociale in collaborazione con la Congregazione dei Salesiani

Beneficiari: ragazzi eritrei in fuga dalla guerra in Tigray​​

Con il progetto ‘Casa Bereket – Comunità di accoglienza e integrazione sociale a Castel dei Britti nato a maggio 2021, la Cooperativa Sociale DoMani, in collaborazione con l’Ordine dei Salesiani, si dedicata ad accogliere e garantire un percorso di integrazione sociale a sedici ragazzi eritrei in fuga dal loro paese a causa della guerra scoppiata a novembre 2020 in Etiopia, nella regione del Tigray. 

I beneficiari arrivano in Italia tramite i Corridoi Umanitari, progetto nato nel 2017 dal protocollo d’ Intesa tra la Comunità di Sant’ Egidio, la Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia, la Tavola Valdese, la Cei-Caritas e il governo italiano. I Corridoi Umanitari sono finalizzati a:

  • evitare i viaggi con i barconi nel Mediterraneo che mettono a repentaglio la vita di troppi immigrati in fuga da situazioni disumane 
  • impedire lo sfruttamento dei trafficanti di uomini che fanno affari con chi fugge dalle guerre 
  • concedere a persone fragili (es. vittime di persecuzioni torture e violenze, famiglie con bambini, anziani, malati e persone con disabilità) un ingresso legale sul territorio italian

In conformità alla disposizione Europea sull’immigrazione, in cui l’Unione Europea consiglia di organizzare Corridoi Umanitari per facilitare l’ingresso legale e sicuro di immigrati in Europa, la Cooperativa Sociale DoMani in collaborazione con partner locali e nazionali, si organizza costantemente per andare personalmente nei campi profughi etiopi al fine di accompagnare in Italia e garantire ai beneficiari dei progetti umanitari un arrivo sicuro e un inserimento legale nel nostro paese. 

Nel corso degli anni la Cooperativa DoMani, in collaborazione con Sant’Egidio e Caritas italiana, ha sviluppato dei progetti paralleli in base ai bisogni emergenti legati alle situazioni di difficoltà in Etiopia ed Eritrea. Nel particolare facciamo riferimento al progetto Cultura Speranza e Pace, con l’apertura nel 2019 della Comunità Casa Selam presso lo studentato universitario delle Suore Francescane dell’Immacolata di Palagano che ha accolto e integrato sei ragazze immigrate e coinvolto trentuno studentesse universitarie, residenti nello stesso studentato. 

La Cooperativa DoMani si occupa della gestione delle comunità Casa Selam e Casa Bereket, garantendo accoglienza e un percorso personalizzato di integrazione sociale ai beneficiari, attivando i seguenti servizi: 

  • Vitto e alloggio
  • Insegnamento della lingua italiana
  • Inserimento scolastico 
  • Corsi di formazione 
  • Orientamento legale
  • Supporto socio-sanitario
  • Attività di inclusione e integrazione sociale
  • Accompagnamento all’autonomia economica e abitativa  
  • Accompagnamento al mondo del lavoro e inserimento lavorativo
  • Accompagnamento all’uscita dal progetto

Per far fronte all’emergente movimento migratorio causato dalla guerra e la conseguente apertura di Casa Bereket, la Cooperativa Sociale ha attivato una rete di partner territoriali e nazionali:

  • Diocesi di Bologna  
  • Comunità di Sant’Egidio
  • Caritas Italia
  • Congregazione dei Salesiani
  • Amici del Sidamo – in missione Onlus
  • Famiglie 

Modello di accoglienza innovativo: 

I corridoi umanitari sono frutto di una collaborazione ecumenica fra protestanti e cattolici che hanno scelto di unire le loro forze per un progetto di alto profilo umanitario indirizzato a profughi in condizioni di vulnerabilità. Lanciato anche in Francia e Belgio, il progetto è un modello per l’accoglienza e l’integrazione sociale in tutta Europa.

In aggiunta, il progetto è caratterizzato da un carattere innovativo di accoglienza, in quanto la Cooperativa DoMani ha attivato una rete di famiglie locali e non, che s’impegnano nel garantire l’integrazione dei beneficiari durante il progetto e al termine del progetto si metteranno a disposizione per accogliere e prendersi cura dei beneficiari che non avranno raggiunto un’autonomia abitativa.

Il nostro obiettivo è quello di garantire un futuro ai ragazzi eritrei dando loro l’opportunità di accedere al diritto di protezione internazionale e costruirsi una vita degna e legale nel nostro paese.

Il progetto è completamente sostenuto da fondi e donatori privati che ringraziamo di cuore!
___________________

Aiutaci anche tu a donare speranza ai più bisognosi!

Dona un piccolo contributo tramite bonifico sul nostro conto corrente bancario specificando nella casuale ‘Corridoi Umanitari’.

DoMani Società Cooperativa Sociale | IBAN: IT18S0306909606100000152924

Banca Prossima – Bologna | Causale : Donazione Corridoi Umanitari

Integrazione sociale a Castel dei Britti
Casa Bereket tra famiglie locali e studenti della scuola dei Salesiani

Chiudi il menu